Search
Articoli Pubblicati
Covid-19

Anche gli psicologi italiani in Francia si indignano!

di GIULIA PAOLETTI e CARLA DI STEFANO
Il giorno 8 Aprile 2021, il Presidente del Consiglio Mario Draghi apre la conferenza stampa rispondendo alla prima domanda del giornalista Mario de Pizzo del Tg1 riguardante i vaccini contro il Covid 19 e la disparità nella distribuzione dei vaccini tra le regioni

CONTINUA A LEGGERE »
Mindfulness

Lo scompiglio creativo dell’essere terapeuta

di MARIA ELENA FANTONI

Come scrivere qualcosa sulla mia esperienza clinica durante la crisi sanitaria? Ci sarebbero tante tematiche da approfondire. Per esempio, ciò che comporta lavorare con il video, senza percepire il corpo che è fisicamente assente ma con una finestra nell’intimità delle persone che chiamano da casa propria.

CONTINUA A LEGGERE »
Webinar

En tout cas un chez soi.

di ANNA ARRIVABENE
Ce n’est pas un hasard si dans les thérapies et les discussions, l’on évoque sa maison de manière si constante et répétée, Bien sûr, s’expatrier en rend le manque plus aigu. Être loin de chez soi fait resurgir le sens d’intime protection que donne sa maison.

En tant que lieu

CONTINUA A LEGGERE »
Villa abbandonata
Webinar

Note sulla casa abbandonata

di MARCO ANDROSIGLIO
Il concetto di inconscio non è nato con Freud: come spesso accade, l’arte arriva in anticipo.

La letteratura romantica ha fatto ampio uso del concetto di inconscio come luogo misterioso, spesso crepuscolare dove i sentimenti più alti ma anche i più oscuri si mescolano.

Hoffmann e i suoi racconti ne danno

CONTINUA A LEGGERE »
Illustrazione di Beatrice Gaspari
Webinar

La Casa: luogo fisico, luogo psichico?

di COSIMA LANZILOTTI
Qualche tempo fa, inciampai per caso nel racconto di Ernesto de Martino “Il Campanile di Marcellinara”[1]. L’antropologo racconta di quando lui e i suoi amici, percorrendo insieme qualche solitaria strada della Calabria, incapparono in un vecchio pastore al quale chiesero informazioni circa la strada da percorrere per raggiungere la loro meta.

CONTINUA A LEGGERE »
Casa delle favole
Webinar

La casa nelle favole, nelle canzoni, nella pubblicità.

di CINZIA CROSALI
Ci sono case indimenticabile legate al mondo delle favole: case di paglia, di legno, di pietra, di cioccolata e un’infinità di castelli, con le torri altissime e i ponti levatoi. La prima casa che mi viene in mente è quella Hansel e Gretel, fatta di marzapane, con mattoni dolci e decorazioni

CONTINUA A LEGGERE »
Webinar

Il ritorno a casa [Ulisse]

di GIULIA PAOLETTI
Nella pratica clinica a Parigi mi capita di incontrare pazienti italiani che vivono qui da diverso tempo e per i quali la tematica del « ritorno a casa » emerge nel corso delle sedute in modo ricorrente. Per la natura stessa del tema, e quella intima, umana, degli attori che interagiscono

CONTINUA A LEGGERE »
Natale a casa
Covid-19

Psicologia e festività natalizie: il ritorno a casa

di CINZIA CROSALI
Una paziente spiritosa e intelligente mi ha scritto questo messaggio durante le vacanze di fine dicembre: « E come ogni anno vi ricordo che : il Natale a casa con la famiglia altro non è che l’esame di valutazione annuale della nostra psicoterapia. Vi auguro di superarlo».

CONTINUA A LEGGERE »
sad teenage girl lying on bed
Covid-19

Pandémie Covid-19 et Adolescence

di FLORIANA PACELLI
En mars 2020 nous sommes rentrés dans la pandémie Covid-19: le virus a bouleversé nos repères, changé nos habitudes, provoqué une crise sanitaire et économique au niveau mondial. En tant que psychologue à l’APHP, j’ai vécu ces événements de plein fouet.

CONTINUA A LEGGERE »
Covid-19

Il paziente assente

di MARCO ANDROSIGLIO
Vorrei parlare dei pazienti che non ricevo nel mio studio a Parigi

Nessuno, tra i miei pazienti, che sono per la maggior parte italiani, di una fascia di età compresa tra i 25 e i 50 anni, di differente estrazione sociale e culturale, uomini e donne rappresentati in egual misura, è

CONTINUA A LEGGERE »
Covid-19

Il dentro e il fuori della pandemia

di CINZIA CROSALI
L’alternanza delle varie limitazioni di libertà in tempo di pandemia mi ha ricordato una formula che si esclamava da bambini quando si giocava a nascondino. Dopo aver fatto la “conta”, il bambino che stava in “tana”, contro un muro o contro un albero, si girava, apriva gli occhi e gridava: “

CONTINUA A LEGGERE »
low angle photography of grey and black tunnel overlooking white cloudy and blue sky
Covid-19

La pratica clinica ai tempi del Covid

di DANIELA SANTAMBROGIO
Il cambiamento dell’abituale gestione del quotidiano provocato dall’emergenza sanitaria si inscrive in un quadro di cambiamento più ampio e comprensivo della dimensione spazio-tempo. Il modo di utilizzare lo spazio ed il tempo è stato modificato dalle nuove esigenze dettate dalla presenza del virus nel nostro contesto.

CONTINUA A LEGGERE »